Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘piumaggio dei canarini’

Fife Fancy

Uno dei miei migliori Fife Fancy del 2013 che si abbassa per volare sull’altro posatoio. Piume della coda rovinate dai compagni di gabbia!

Il titolo può essere fuorviante. In realtà trovo piacevole visitare le mostre ornitologiche perché sono momenti di incontro e di chiacchiere utili a scaricare le tensioni settimanali e i problemi che ognuno di noi ha. Il passatempo dell’allevamento di canarini è sempre rilassante e il parlare con altre persone che hanno lo stesso hobby è quanto di più “antistress” ci possa essere anche se si tratta di questioni, dobbiamo dirlo, di poco conto. Ma vanno benissimo!

Quello che i miei amici sanno è che io non amo particolarmente partecipare alle mostre ornitologiche come espositore.

È una mia caratteristica, un mio difetto che qualcuno anni addietro ha addirittura additato come comportamento antisociale rinfacciandomelo come fosse un peccato mortale. In realtà nulla di questo.

La verità è molto semplice. Nella gestione di un allevamento di canarini, nel mio caso di Fife Fancy, la cosa che preferisco e che trovo elettrizzante più di ogni altra è il momento in cui si creano i progetti per il futuro, si studiano i novelli uno per uno, quindi si individuano le coppie per l’anno a venire. Una fase creativa e complessa, fondamentale per tenere alta la qualità del ceppo.

Siamo in autunno ed è proprio in questi giorni che concludo il percorso che, iniziato a metà o fine settembre dopo la muta dei canarini novelli, mi porta a scegliere chi saranno i prossimi riproduttori, quali accoppiamenti fare e per quali fini. E inevitabilmente a mettere da parte i canarini che non faranno parte del mio selezionato team per la prossima primavera.

Infatti proprio quando i miei amici allevatori si dilettano a scegliere e preparare i campioni per le mostre, io non ci penso nemmeno e mi dedico a piena energia a progettare il futuro studiando maniacalmente per ore le testoline, le piume, il portamento eccetera per i soli fini riproduttivi. Strano vero?

Tanto strano che c’è chi mi chiama al telefono per ricordarmi di prenotare la mostra di Reggio Emilia perché altrimenti me ne dimenticherei (già successo più volte).

Confesso che per me è una sofferenza mettere da parte i canarini per le mostre (infatti non rientra nelle mie abitudini), toglierli dalle gabbie, caricarli nei trasportini e affrontare il viaggio che mi porterà all’ingabbio. Anche se, come nel caso di Reggio, alla fine per me è un giretto di una sola mezz’ora. Sono fatto così.

Conseguenza nefasta di questo mio atteggiamento mentale è quella di essere una frana nella preparazione dei canarini per le mostre. È una fase che non mi interessa, non mi regala piacere.

Non so cosa significhi il lavaggio delle piume e altre tecniche di toelettatura utili a portare i nostri beniamini presunti campioni a dare il meglio di sé davanti ai giudici. Io guardo con attenzione e severo giudizio la forma, la qualità della piuma, la rispondenza allo standard per tutti i caratteri e poi… stop.

Ovviamente non posso pretendere che il giudice chiuda un occhio su qualche penna che non vuole stare al suo posto, a qualche pennuzza beccuzzata dai compagni di gabbia, alle piume opache.

Proprio quest’ultimo è un elemento che mi devo decidere una volta per tutte ad affrontare, facendomi violenza. L’acqua della mia zona è ricchissima di calcare ed è sicuramente la peggiore perché quando il canarino fa il bagnetto è un po’ come se si stendesse una patina opaca sul piumaggio. Anche quando il Fife Fancy in questione è un gran bel canarino, il giudice appiopperà quel punto o due punti in meno. Purtroppo.

Stimo e invidio moltissimo quegli allevatori che mettono in gabbie singole da agosto quei canarini che sono destinati alle mostre e li coccolano in ambiente semisterile, pulito come una sala operatoria. Hanno tutta la mia stima ma… a me piace la selezione per lo standard e sono contento quando il livello qualitativo dei miei Fife Fancy sale e guadagna nuovi livelli con canarini di elevata genealogia. È il mio orgoglio, la mia soddisfazione, con o senza mostre.

Che fare allora? Cambiare hobby o cambiare cervello?

In attesa di una decisione attendo volontari che commentino qui sotto magari con i loro consigli per rendere al top l’immagine dei canarini per le mostre.

Fife Fancy

Bella femmina Fife Fancy destinata ad uno stamm. Purtroppo le penne della coda non sono ben allineate.

Annunci

Read Full Post »