Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Razza spagnola’

Vincitore Border intenso pezzato. Allevatore Morra.

Vincitore Border intenso pezzato. Allevatore Morra.

So che c’è un bel numero di allevatori di canarini di forma e posizione che legge abitualmente questo blog anche se non ha Fife Fancy.

Mi fa piacere ricevere complimenti per il lavoro di redazione di questo strumento di unione degli appassionati. Molti attendono con ansia le fotografie che di volta in volta pubblico anche se non sono certo di livello professionale perché occorrerebbe un piccolo set fotografico. E in mostra non è possibile portarlo.

Le condizioni di luce nella quasi totalità dei casi non aiutano. Le sbarrette delle gabbie, poi, sono la bestia nera delle macchine fotografiche e dei loro autofocus.

Border bianco. Allevatore Capitanio.

Border bianco. Allevatore Capitanio.

Vincitore Border verde intenso. Allevatore Apuzzo.

Vincitore Border verde intenso. Allevatore Apuzzo.

Vincitore Border giallo brinato. Allevatore Morra.

Vincitore Border giallo brinato. Allevatore Morra.

A Reggio mi sono soffermato sui Border che come sempre sono di un livello molto elevato.

Non è mancata un’occhiata a certi Razza Spagnola molto belli per forma e per piuma. Ho concluso il mio giretto con i Japan Hoso che ho allevato in passato e dei quali ho un bellissimo ricordo.

Vincitore Razza Spagnola verde brinato. Allevatore Guarino.

Vincitore Razza Spagnola verde brinato. Allevatore Guarino.

Vincitore Razza Spagnola giallo brinato. Allevatore Barretta.

Vincitore Razza Spagnola giallo brinato. Allevatore Barretta.

Vincitore Razza Spagnola intenso giallo pezzato. Allevatore Selce.

Vincitore Razza Spagnola intenso giallo pezzato. Allevatore Selce.

Vincitore Japan Hoso verde intenso. Allevatore Coppola.

Vincitore Japan Hoso verde intenso. Allevatore Coppola.

Vincitore Japan Hoso giallo brinato. Allevatore Pappalardo.

Vincitore Japan Hoso giallo brinato. Allevatore Pappalardo.

Read Full Post »

Gastone Masini davanti ai suoi Gloster

Consort brinato bruno agata unicolore primo class. Allevatore Masini

Consort brinatobruno agata pezzato primo class. Allevatore Masini.

Nel numero di Ottobre di Italia Ornitologica, il mensile della FOI, la Federazione Ornicoltori Italiani, Gastone Masini, ottimo giudice e allevatore di canarini di Forma e Posizione anticipava l’evento della mostra de La Fenice plaudendo alla bella iniziativa di unire ben 5 associazioni sotto lo stesso “tetto” di un’unica, grande, mostra ornitologica a Prato di Correggio (RE).

I dirigenti e i numerosi aiutanti volontari de La Fenice hanno coronato ancora una volta questo sogno ornitologico proponendoci una manifestazione di ottimo livello.

Ne ho già parlato nel post dedicato ai Fife Fancy de La Fenice 2012 e ora dirò alcune parole su altre razze di canarini di forma e posizione.

Proprio Gastone Masini ha fatto man bassa di premi nei suoi prediletti canarini Gloster di cui sappiamo essere grande conoscitore. Con lui, dominatori della stessa razza sono stati Claudio Cominelli e Lauro Bonacini.

Border intenso pezzato di Cominelli. La foto non è riuscita ma si nota comunque la rotondità del soggetto.

Border ardesia primo class. Allevatore Padrini.

Razza spagnola brinato avorio primo class. Allevatore Bonfatti.

Razza spagnola intenso avorio primo class. Allevatore Dalla Libera.

Gloster bianco pezzato primo class. Allevatore Cominelli.

E’ sempre Cominelli ad essersi distinto anche tra i Border tra cui ricordo soprattutto un suo giallo intenso pezzato davvero molto bello, dalla rotondità completa e piuma compatta nel disegnare un profilo 3D molto rispondente allo standard anche come posizione. Bello l’ardesia di Padrini che manifestava qualche difettuccio nella qualità di piumaggio, forse un po’ troppo duro. Molto bello il cinnamon di Gianni Mambrini che è arrivato secondo.

Ho avuto modo di osservare anche i Razza Spagnola e i Japan Hoso.

Sui primi ci sarebbe molto da dire perchè la competizione è stata molto serrata con soggetti estremamente tipici e di notevole qualità. Tra i migliori primi classificati ci sono il verde intenso di Lauro Bonacini, l’intenso avorio di Luciano Dalla Libera e l’avorio brinato di Maurizio Bonfatti.

Sui Japan Hoso la mia occhiata è stata più rapida e non ho potuto analizzarli a fondo. Mi rimane buona l’impressione di un ardesia pezzato bianco interessante di Silvano Cillo, al primo posto nella sua categoria.

Un’ultima segnalazione va allo Scotch giallo brinato di Luciano Dalla Libera che mi è piaciuto particolarmente e che si è piazzato primo con 91 punti.

Japan Hoso bianco ardesia pezzato primo class. Allevatore Cillo.

Scotch giallo primo class. Allevatore Dalla Libera.

Read Full Post »

Uno dei quattro (stamm) campioni Razza spagnola di Giorgio Zampese

Mi ero già occupato dei problemi relativi ai canarini ed esotici che, dopo aver partecipato al mondiale di ornitologia, non tornano a casa.

Dopo il campionato del mondo svoltosi in Portogallo scrissi un post che aveva lo scopo di promuovere una “riflessione organizzativa” per fare di meglio in futuro.

Da allora sono passati due anni e devo registrare l’amarezza dell’amico Giorgio Zampese, ottimo allevatore di Razza Spagnola (e non solo). La sua avventura, dal finale tristissimo, va raccontata.

Partecipa al mondiale di Almeria 2012 e con uno splendido stamm di “spagnoli” brinati si aggiudica il primo premio nella categoria melaninici. Medaglia d’oro proprio nel paese in cui questa razza di canarini è nata. Una bellissima soddisfazione per lui e per l’ornitologia italiana che ricambia il duro lavoro di studio, selezione e allevamento di una bella razza di forma e posizione.

Ma la gioia finisce lì.

Pochi giorni fa un amico, per conto di Giorgio, si presenta a Piacenza, nel luogo indicato dalla federazione per la consegna dei canarini rientrati dalla Spagna. Deve ritirare i “campioncini” e renderli al legittimo proprietario.

Sorpresa! Non ci sono…

Con tanto di scheda in mano l’amico e un convogliatore presente cercano per ben due ore tra i molti contenitori presenti quei canarini che sembrano scomparsi nel nulla. Niente!

Dopo alcune ore però Giorgio riceve una telefonata che lo riempie di speranza: “per sbaglio sono finiti ad Asti. E’ tutto ok!”

Si precipita ad Asti ma… altra sorpresa! Non ci sono… e stavolta nessuno sa dire che fine abbiano fatto.

Giorgio si agita un pochino (e chi non lo comprende?) e, dopo giuste lamentele e richieste, due giorni dopo riceve dalla federazione una telefonata.

“Caro Zampese, sulla scheda risulta che i suoi canarini erano stati dichiarati come “non trovati allo sgabbio” già in Spagna.”

Quindi il problema, ovvero il fattaccio, è accaduto laggiù. Ma allora perchè a Piacenza nessuno lo sapeva?

Difficile ora comprendere dove stiano le responsabilità. Un allevatore vede sottratto il frutto del suo lavoro di anni e questa è l’unica cosa certa.

Il rischio a questo punto è uno solo: se non si interviene con chiarezza a livello organizzativo (la nostra federazione può fare molto a questo riguardo) la pratica dei furti rimarrà un reato con cui ci si abituerà a convivere. E i ladri continueranno ad agire indisturbati.

Credo non sia giusto.

Read Full Post »

Il primo tra i Razza Spagnola intensi singoli. Allevatore Zen.

Il primo tra i Razza Spagnola singoli brinati. Allevatore Ponzio.

Altre gemme hanno dato lustro al campionato italiano di ornitologia tenutosi a Pordenone.

Ora tocca ad una rapida occhiata ad alcune razze “leggere”.

Estremamente piacevoli e ben equilibrati nelle caratteristiche richieste dallo standard sono stati i Razza Spagnola che si sono aggiudicati il podio.

Tra gli intensi singoli si segnala il primo di Claudio Zen, un pezzatino davvero bello (punti 94) seguito da un esemplare dello stesso allevatore (punti 93).

Tra i brinati singoli una menzione particolare va al soggetto di Giuseppe Ponzio (punti 94) seguito da uno “spagnolino” molto bello di Giorgio Zampese.

Proprio Giorgio Zampese ha fatto incetta dei primi premi tra gli stamm risultando meritatamente primo tra gli intensi e tra i brinati. Complimenti.

Tra i Japan Hoso spiccavano il primo singoli intensi di Domenico Rienzo (punti 93) seguito da un soggetto di Stefano Raciti.

Tra i brinati singoli primeggiava un 93 punti di Luigi Pappalardo tallonato dal solito Giorgio Zampese. Ottimi soggetti!

Il vincitore tra i Japan Hoso intensi singoli. Allevatore Rienzo.

Il vincitore tra i Japan Hoso singoli brinati. Allevatore Pappalardo.

Tra gli Irish Fancy ho apprezzato il bianco di Aniello Formisano (punti 93) davvero ottimo per piuma e posizione eretta e imperiosa.

Una menzione particolare va ad uno Scotch che mi ha davvero impressionato. Un bel giallo brinato di Francesco Speranza che, nonostante il disturbo del pubblico, restava in posizione continuamente mantenendo una curva perfetta. Davvero notevole, tant’è che si è portato a casa il primo premio e 94 punti meritatissimi. Splendido.

Irish Fancy bianco, vincitore di categoria. Allevatore Formisano.

Lo splendido Scotch di Francesco Speranza

Read Full Post »

Giorgio Zampese con il suo ottimo Lancashire

1° singoli Lancashire non ciuffati allev. Swijngedauw p. 92.

1° stamm ciuffati Lancashire allev. Klok p. 360.

Seconda puntata in cui commento brevemente i risultati del campionato del mondo 2011.

Tra i Razza Spagnola grandi soddisfazioni per l’Italia che ha dominato con i soggetti davvero stratosferici di Lauro Bonacini e Claudio Zen che hanno combattuto e spesso vinto con altri magnifici esemplari, tra cui anche quelli dello spagnolo Juan Gabriel Botias Aranda.
I ceppi italiani hanno dimostrato per l’ennesima volta di essere veramente al massimo della tipicità.

1° Razza Spagnola melaninici allevatore Botias Aranda p.93

1° Razza Spagnola lipocromici allevatore Zen p.94

3° pezzati Razza Spagnola allevatore Bonacini

2° Razza Spagnola pezzati allevatore Navarro p.92

1° Gloster consort pezzato allevatore Ioppolo p.94

Soddisfazioni anche per Giorgio Zampese che si è aggiudicato un terzo nei Lancashire, razza difficilissima, con un canarino molto valido come tipo. Fausto Gasparetto è salito al gradino più alto del podio Lancashire con uno stamm da 362 punti. Complimenti a tutti e due.

Altra nota positiva l’amico Lorenzo Barretta che si è portato a casa il primo premio nei Llarguet, per lui ormai un dato consolidato, con un melaninico da ben 94 punti. Bravo Lorenzo!

1° Llarguet melaninico allevatore Barretta p.94

1° Llarguet lipocromici allevatore Llobera p. 93

1° stamm Llarguet lipocromici allevatore Ibi Serrano p. 380 !!

Per i glosteristi la qualità dei canarini di Fabrizio Ioppolo è ormai arcinota. Trionfo per lui in questo mondiale con grandissimi piazzamenti.

Chiudo questa seconda puntata (su tre) ricordando la notevole qualità degli Irish Fancy dei quali mi hanno impressionato soprattutto quelli dell’inglese “re” di questa razza, cioè Marice O’Connor. Straordinari i canarini di Darcy e di Mc Gee da 94 punti ma ottimo anche il secondo negli stamm lipocromici di Rodolfo Corsi.

1° stamm Irish Fancy lipocromici allev. O'Connor p.373

1° Irish Fancy lipocromici allev. Emrich punti 94

1° singoli melaninici Irish Fancy allev. Darcy p. 94.

Read Full Post »

Oggi pubblico solo qualche piccola, incompleta anticipazione dei risultati del campionato del mondo che si sta svolgendo a Tours (Francia).

Tra i Japan Hoso registro l’ennesimo successo di Filippo Rossi assieme a Riccardo Pappalardo (stamm).

Nei mitici Fife Fancy si è fatto onore con un terzo posto negli stamm melaninici il bravo Gianluca Pappalardo e poi tanti premi a portoghesi, francesi, belgi, tedeschi, maltesi ecc.

Mi ha decisamente stupito, quasi shoccato, il primo premio stamm melaninici assegnato al francese Jean Guy Darrou che ha ottenuto (ATTENZIONE!) ben 378 punti (!!) sommando 93+93+93+93 nei suoi quattro soggetti esposti in stamm. Una cosa da non credere.

Come non chiudere coi due titoli di campione del mondo Razza Spagnola vinti da Claudio Zen?

Bene, se tutto andrà per il verso giusto nei prossimi giorni avrò qualche importante esclusiva per i lettori del mio blog. A presto.

Per chi ha poco tempo e mastica poco il francese indico il sito dove sono presenti le classifiche:

http://www.mondialtours2011-uof.fr/

oppure, meglio ancora, puoi vedere le cassifiche già pronte qui sotto.

palmares 2011 Tours

Read Full Post »

Lauro Bonacini, suo il miglior brinato Razza Spagnola

Primo Intenso Razza Spagnola punti 94. Allevatore Claudio Zen.

Primo stamm brinati Razza Spagnola. Allevatore Lorenzo Barretta.

Primo Scotch intenso/brinato punti 94. Allevatore Gaetano Iorio.

Primo Ciuffato Tedesco punti 92. Allevatore Claudio Baglioni.

Primo Norwich brinato punti 94. Allevatore Gianfranco Lovato.

Primo Gloster Corona brinato punti 94. Allevatore Antonino Pappalardo.

Vorrei dare un poco di spazio ad altre razze oltre al Fife Fancy. Alcune le seguo normalmente, altre sono una novità sia per me che per il blog.

Mi ha stupito la qualità dell’intenso Razza Spagnola che Claudio Zen ha esposto tra i singoli al campionato. Si è guadagnato un meritatissimo primo premio da 94 punti esprimendo una silhouette straordinaria, da restare senza parole.
Molto belli gli intensi in stamm di Giorgio Zampese mentre dello stesso allevatore non mi ha entusiasmato l’intenso tra i Japan Hoso che si è aggiudicato il primo premio (punti 93). Scopro solo ora (in grave ritardo) che Zampese alleva con successo anche i mitici Lancashire che notoriamente sono impresa da temerari. Anche in questa razza si è portato a casa un primo premio.
Tornando ai Razza Spagnola un encomio va a Lauro Bonacini coi suoi brinati strabilianti conquistando il primo posto con un bel 94 punti dopo averci deliziato anche a Reggio Emilia.
Il primato nello stamm brinati va a Lorenzo Barretta con soggetti validi (ma l’amico Lorenzo ci ha abituato a standard più elevati).

Bellissimo lo Scotch da 94 punti di Gaetano Iorio, dalla forma perfettamente arcuata.
L’occhio mi è caduto poi sul bel Ciuffato Tedesco bianco di Baglioni (punti 92) che mi ha fatto innamorare di questa poco allevata razza più affine al colore che alla “forma e posizione”.

Davvero bello, con una forma e testa trionfali il Norwich brinato di Gianfranco Lovato che si aggiudicato un primo da ben 94 punti.
Chiudo con il piccolo spettacolo della natura offerto dal Gloster Corona brinato, bianco con corona ardesia, di Antonino Pappalardo dalla corona quasi perfetta e dal corpo tondo e minuto (punti 94). Bellissimo.

Complimenti a tutti.

Read Full Post »

Per iniziare con una battuta direi: “nessuna novità a Reggio Emilia” per la mostra ornitologica più importante d’Italia.

Nessuna novità perchè la solita ressa indicibile ha seppellito di allevatori affamati di canarini i due capannoni adibiti al mercato degli uccelli e perchè, come al solito, sono stati esposti canarini di grandissimo livello.

Tra i Fife la conferma della qualità dell’allevamento di Alex Baggi, un gran bel giallo intenso di Tiziano Maestrello e via via altri canarini veramente al top per rispondenza allo standard. In realtà io sostengo sempre che occorre indirizzare le scelte selettive verso la miglior forma e non tanto e non solo verso la taglia del Fife Fancy. Fortunatamente a Reggio è tale la varietà dei canarini esposti che non è poi così raro trovare queste doti unite in soggetti davvero notevoli.

Tra i Fife che più mi hanno impressionato, oltre a quegli degli allevatori già citati, ci sono quelli di Lamberto Lagosti. Soprattutto il suo verde intenso da 93 punti era davvero super.

Straordinario il livello dei Border con le conferme di Vitor Neves e Massimo Capitanio tra quelli che ho più apprezzato.

Tra i canarini di Razza Spagnola non si poteva non ammirare il brinato che ha fatto il best dei best con 94 punti allevato da Lauro Bonacini.

A proposito di “non novità” la luce. I capannoni di Reggio sono spaziosi ma la poca luce che entra in queste giornate uggiose, assieme al nervosismo di molti uccelli, rende difficilissime le riprese fotografiche e la qualità di quello che allego al mio blog ne è purtroppo la conseguenza.

Giallo intenso punti 93, allevatore Tiziano Maestrello

Fattore bianco pezzati punti 93, allevatore Graziano Fabris

Bianco punti 92, allevatore Lorenzo Barretta

Giallo brinato punti 93, allevatore Alessio Fiorentino

Verde brinato pezzato punti 93, allevatore Claudio Cominelli

Intenso verde punti 93, allevatore Lamberto Lagosti

Cinnamon intenso punti 93, allevatore Alex Baggi

Intenso pezzato punti 93, allevatore Alex Baggi

Verde brinato punti 93, allevatore Alex Baggi

Ardesia punti 93, allevatore Angelo Cantante

Tra i Razza Spagnola ecco il Best dei Best di Lauro Bonacini: punti 94

Read Full Post »

I locali mostra di Udine

Fife Fancy pezzato intenso punti 93. Allevatore Fabris

Un viaggio a Udine con amici allevatori di Diamanti di Gould è stata l’occasione per visitare la mostra ornitologica internazionale. Ovviamente la mia attenzione è subito andata ai canarini di forma e posizione, e ad alcune razze in particolare.
C’è da dire che la categoria CFPL era rappresentata con un numero di esemplari non particolarmente significativo pur trattandosi di una “internazionale”. Mi aspettavo sinceramente molti ingabbi in più. Questo non è sicuramente un appunto agli organizzatori che hanno dato vita ad una mostra ben gestita in locali ampi e luminosi.
Quando i canarini esposti non sono tanti capita che anche la qualità ne risenta ed i soggetti che strappano l’applauso sono difficili da trovare.

Fife Fancy pezzato brinato, punti 91. Allevatore Fabris.

Fife Fancy melaninico intenso, punti 92. Allevatore Cacitti.

Nei Fife Fancy il dominatore è stato Graziano Fabris con quattro primi ed un secondo.
Ho notato che la qualità media di quanto esposto in mostra tra i Fife esprimeva la decisa ricerca della taglia con canarini effettivamente piccoli. Allo stesso modo però erano piuttosto evidenti mancanze a livello di piumaggio e soprattutto di forma perché le testine raramente si staccavano nettamente dal dorso, caratteristica fondamentale per conferire eleganza ai canarini di questa razza.
Anche il vincitore tra i Fife, un pezzato intenso da 93 punti di Fabris, non mi è sembrato esente da questo problema.
In quanto a punteggi si sono ben distinti anche i canarini di Vincenzo Cacitti.

Razza spagnola intenso melaninico, punti 91. Allevatore Bravin.

Poco da dire per i Japan Hoso e per i Razza Spagnola che, in effetti, non mi hanno colpito particolarmente con l’eccezione di un intenso melaninico finito in uno stamm poi non classificato per errore di categoria e per il 91, sempre intenso melaninico, di Alessandro Bravin.

Border intenso pezzato, punti 91. Allevatore Blasone.

La spalliera dei Border ad Udine 2010.

Molto buoni i Border. Il livello era sicuramente alto con alcuni soggetti che sfoggiavano forma e portamento ottimi. Tra questi senz’altro i canarini di Stefano Picco, Daniele Corso e Pierluigi Blasone.

Read Full Post »

Sono reduce da un intervento chirurgico e sono mie compagne le stampelle da tre settimane. Si può ben capire come abbia delegato la tenuta del mio allevamento a mia figlia che si è rivelata bravissima ad accudire le voliere piene di adulti e novelli.

Piccoli tardivi

Grazie all’aiuto odierno del mio amico Luigi ho pensato di liberare le ultime gabbie cova da genitori e piccoli in gran parte ormai svezzati anch’essi pur essendo nati all’inizio di giugno.

Le capaci voliere li hanno accolti e ora sono tutti assieme agli altri a farsi i muscoli volando liberamente.

La sorpresa è venuta quando Luigi ha svuotato l’ultima gabbia da cova dove stava una coppia di Spagnoli con quattro piccoli belli in forma.

Catturati cinque dei sei ospiti, rimaneva solo la femmina che non si faceva prendere e s’infilava nel nido, ormai sfatto dalla precedente covata. Quando anche questa è stata presa, con la spagnolina ancora in mano Luigi dà un’occhiata al nido prima di buttarlo nella spazzatura. Ed eccoli! Due piccoli nati da poco alzavano la testolina!

E’ la prima volta che mi succede di avere ancora pulli appena nati alla metà di luglio e svezzati probabilmente attorno a ferragosto. Sarà un’esperienza pilota per studiare la loro evoluzione nel senso della crescita, della muta e della maturazione per il prossima anno di riproduzione. Vedremo come si comporteranno rispetto a tutti gli altri nati in un periodo più propizio e sicuramente ben lontano dai caldi afosi di questi giorni!

Read Full Post »